LA GIARDIA

  • By admin 
  • 382 giorni ago  
  • with 0 comments  
  • in Articoli 
download

LA TANTO TEMUTA GIARDIA

Ogni proprietario di cani nel corso della vita ha sentito la parola giardia, spesso illustrata dal “ luminare in camice bianco” come qualcosa di pericoloso, gravissimo che potrebbe compromettere per sempre il vostro animale.

Facciamo un esempio:

il nostro cane fa diarrea da qualche giorno, preoccupati ci rechiamo dal veterinario che subito propone un esame delle feci che risulta negativo, così va alla ricerca della giardia che di per se potrebbe dare questa sintomatologia e ZAC eccolo li il test è positivo e il veterinario tutto felice per la scoperta prescrive il buon antibiotico ( spesso errato) e tutto rientra nella normalità. A fine ciclo il cane sporca bene, le feci sono belle e noi siamo tutti felici e contenti ma al test di controllo il nostro cane è ancora positivo, così via di altri 10 giorni di droghe ( antibiotici) e al test successivo la positività rimane e via dicendo. Allora vi chiederete, dunque il mio cane non guarirà mai? Niente panico

Facciamo chiarezza

la giardia lamblia è un PROTOZOO (nota anche come Giardia intestinalis e G. duodenalis) flagellato che può essere responsabile di un'affezione intestinale nota come giardiasi.

Ma giardia e giardiasi sono differenti: la giardia è il protozoo ( che vive nell’acqua) che si insinua nell’intestino dell’ospite ( uomo compreso) attraverso ingestione delle sue cisti e si nutre indisturbato delle nostre sostanze, mentre la giardiasi è l’infezione che potrebbe, e sottolineo potrebbe essere causata del protozoo. Uso il condizionale perché non è detto che tutte le dissenterie del cane siano causate dalla giardia anche se al test risulta positivi, esistono milioni di microorganismi, di rotavirus o semplicemente milioni di schifezzuole che il nostro cagnolino aspira nel terreno qua e la. Dunque non ci si deve preoccupare se il test non si negativizza nonostante il nostro cane abbia fatto la terapia antibiotica e le feci sono tornate nella normalità.

 

I segnali che devono far ricorrere agli antibiotici sono:

  1. test positivo + inappetenza, dolori addominali, dissenteria anche con sangue.
  2. Se il test fosse positivo ma le feci sono belle e il quadro dell’animale generale è buono solitamente non si tratta, al massimo si esegue un ciclo di probiotici per rinforzare l’apparato intestinale, poiché ricordo anche tu in questo momento, potresti averla nel tuo intestino semplicemente avendo lavato poco bene l’insalata e nulla succede.

Il protozoo ha un ciclo biologico caratterizzato da uno stadio cistico (forma resistente) e da uno stadio trofozoitico (forma vegetativa). E' diffuso un po' in tutto il mondo e colpisce anche l’uomo o i bambini, basta avere le manine sporche di terra e metterle in bocca. Dunque non ci si deve allarmare, porre la giusta attenzione è sicuramente doveroso, ma in presenza di un cane vivace, feci belle e compatte, non dobbiamo preoccuparci. Esistono in commercio dei comodissimi Test Snap Giardia per rilevare in pochi minuti l’eventuale ospite.

Nel caso di un cucciolo il discorso cambia. Nei cuccioli infatti, avendo un sistema immunitario immaturo e in fase di costruzione, spesso il protozoo sfocia quasi subito in violente dissenterie spesso accompagnate da sangue nelle feci, abbattimento generale e inappetenza, senza dimenticare il forte rischio di disidratazione a causa delle scariche diarroiche,  devono essere dunque trattati con farmacologia adeguata in caso di forte positività e sintomatologia evidente.